PEC: mbac-as-fi[at]mailcert.beniculturali.it   E-Mail: as-fi[at]beniculturali.it   Tel: (+39)055.263201

Archivio di Stato di Firenze

Diplomatica

Docente
Dott.a Francesca Klein, Archivista di Stato presso l'Archivio di Stato di Firenze.

Programma delle lezioni

I ANNO - ELEMENTI DI DIPLOMATICA GENERALE

Definizioni, principi e nozioni fondamentali di Diplomatica.
Oggetto, metodo e fini della Diplomatica.
Storia della Diplomatica. Medioevo, Rinascimento, i bella diplomatica. Mabillon e l'erudizione dei Maurini, il Settecento francese e tedesco, i Monumenta Germaniae Historica, l'Ecole des Chartes, l'Institut für österreichische Geschichtsforschung, il progresso della Diplomatica imperiale e regia, pontificia, privata in Austria e Germania. La Diplomatica nel resto dell'Europa. La Diplomatica da disciplina ausiliaria della storia ad autonoma scienza del documento.
Documenti pubblici e documenti privati Documenti dispositivi e documenti probatori. Principali tipologie dei documenti pubblici e privati.
Le fasi di preparazione, elaborazione e stesura del documento. Rapporto fra azione giuridica (espressione di volontà) e processo di documentazione.
Le persone dei documenti: autore, destinatario, redattore, testimoni, altre persone.
Rapporto fra forma e contenuto nei documenti. La Kanzleimäßigkeit. Cultura giuridica e prassi dei redattori. Cancellieri, personale di cancelleria, notai, giudici, altri redattori laici ed ecclesiastici. La prassi notarile.
Caratteri estrinseci dei documenti: materie e strumenti scrittori, inchiostri, scritture, segni speciali, sottoscrizioni, signa, note di cancelleria, sigilli.
Caratteri intrinseci dei documenti: le parti del documento (protocollo, testo, escatocollo e parti interne). Contenuto storico e contenuto giuridico. Forme e formule. I formulari di cancelleria e di ars notaria. Vorurkunden e Vorlagen. La lingua. Lo stile.
Cenni di cronologia. Actum e datum nei documenti. Principali usi cronologici medioevali. Calendario. Indicazione del giorno del mese. Ere. Indizione. Anni di governo.
Tradizione dei documenti. Dalla minuta (sceda, dictum) al liber imbreviaturarum. L'originale. Le copie (tipologie). Registri. Cartulari. I falsi.
Conservazione dei documenti. Archivi di autori o emittenti. Archivi di destinatari.
Regesti, trascrizioni, edizioni delle fonti scritte medioevali. Cenni su problemi, metodi e tecniche di edizione critica delle fonti documentarie medioevali.

 

II ANNO - ELEMENTI DI DIPLOMATICA SPECIALE
(con lettura, analisi e commento di documenti pubblici e privati)

Documenti pubblici.
Le principali cancellerie medioevali, loro storia e struttura (cancellerie regie, imperiale, pontificia, signorili, comunali). La redazione dei documenti di autorità minori laiche ed ecclesiastiche. Lettura, analisi e commento di documenti pubblici (fotocopie di edizioni).
Documenti privati.
Il notariato dall'età imperiale romana all'alto medioevo. La rinascita del diritto romano. Diritto romano e diritto germanico. Charta e breve: tipologia, funzione giuridica e sociale, evoluzione dall'alto medioevo all'epoca dell'instrumentum. La publica fides del notaio. L'imbreviatura e il liber imbreviaturarum. Lettura, analisi e commento di documenti privati (fotocopie di edizioni).
Istruzioni per la preparazione dell'esame finale. Congedo.

 

Bibliografia

1. Un buon manuale di storia medioevale
2. C. PAOLI, Diplomatica, nuova ed. a cura di G. C. Bascapè, Firenze, Le Lettere, 1987
3. A. PRATESI, Genesi e forme del

Gli iscritti che abbiano interesse ad approfondire lo studio di argomenti trattati nel corso delle lezioni potranno rivolgersi al docente per ricevere ulteriori informazioni e specifiche indicazioni bibliografiche.