FONDO DEI

 

La formazione del fondo
a cura della Dott.ssa Angelica Pecchioli
con la consulenza della Dott.ssa Alessandra Contini

Per iniziativa di tre sociologi italiani (Marzio Barbagli, Antonio Cobalti e Marcello Dei) fra il 1979 e il 1980 fu avviata una ricerca sugli insegnanti elementari in servizio fra i primi anni del secolo e il secondo dopoguerra, con almeno settant'anni di età (nati non oltre il 1910).

Dopo una lunga fase preparatoria dell'indagine, nel corso delle quale furono effettuate e registrate 200 interviste a domicilio, nell'autunno del 1980 fu inviato un questionario a 10.000 docenti a riposo sparsi in tutta Italia, i cui nominativi furono rilevati presso gli uffici provinciali del tesoro delle seguenti province:

Nord: Torino, Sondrio, Mantova, Verona, Bologna, Ravenna, Forlì;

Centro: Ancona, Roma, Ascoli Piceno;

Sud: Teramo, Lecce, Catania, Ragusa. Rientrarono 1563 protocolli compilati da 143 maestri e da 1420 maestre.

Ersilia Benini Pollice di fronte alla scuola elementare di Sonego di Fregona (TV), 1936

Sopra: la maestra Ersilia Benini Pollice, Sonego di Fregona (TV), 1936

Ersilia Benini Pollice e i suoi padroni di casa a Sonego di Fregona (TV),1936 retro immagine a fianco

Nella lettera di accompagnamento al questionario gli studiosi avevano invitato gli insegnanti a collaborare alla ricerca in modo ulteriore inviando "qualche pagina di autobiografia (meglio se molte!)", oltre a eventuali documenti di cui fossero in possesso relativi all'insegnamento e anteriori al 1945. Fu così che 220 questionari giunsero corredati da note autobiografiche di consistenzadiversa: da un solo foglietto, a svariate pagine; dal ricordo della sola carriera scolastica, alla narrazione di tutta una vita.
L'esito della ricerca fu considerato positivo poiché, tenuto conto anche dell'età avanzata degli ex-insegnanti, la quota dei rispondenti era abbastanza alta (15,6%) per consentire agli studiosi di ricostruire fedelmente il mondo dei maestri e delle maestre fra le due guerre.
Tuttavia i dati raccolti furono oggetto di una sommaria elaborazione statistica non destinata alla pubblicazione e "giacquero inesplorati per più di un decennio […], finchè ad uno dei tre sociologi che l'avevano progettata parve giusto che la ricerca andasse ritrovata". Proprio per questo motivo nel 1994 il Professor Marcello Dei ha pubblicato i risultati dell'indagine nel libro Colletto bianco, grembiule nero, edito dalla Società editrice il Mulino.
Successivamente tutto il materiale raccolto nel corso della ricerca è stato donato dallo stesso Professore all'Archivio di Stato di Firenze, dove, col nome di "Fondo Dei", è stato ordinato e inventariato, divenendo uno dei pochissimi fondi dell'Archivio consistente di documenti conservati oltre che su supporto cartaceo, anche su supporto magnetico (audiocassette).

 

Retro immagine a fianco

Ersilia Benini Pollice in costume del luogo. Sonego di Fregona (TV), 1936
Alunne di Ersilia Benini Pollice in costume locale, Garda, 1957 retro immagine a fianco

 

La consistenza del fondo

Si tratta di un fondo particolare che non si è costituito, come avviene di solito, per "sedimentazione naturale", cioè attraverso un accumulo spontaneo di carte nel tempo. Al contrario, esso costituisce l'esito dell'attività di ricerca condotta da alcuni sociologi, che hanno così provocato la sua formazione.

Marcello Dei, dopo la pubblicazione del volume Colletto Bianco, grembiule nero. Gli insegnanti elementari italiani tra l'inizio del secolo e il secondo dopoguerra (Bologna, Il Mulino, 1994), ha donato infatti, attraverso l'associazione "Archivio per la memoria e la scrittura delle donne", all'Archivio di Stato di Firenze il materiale prodotto nel corso della ricerca.

Tutto il materiale è stato diviso in tre serie distinte sulla base della tipologia dei documenti:

Serie I: 1568 questionari opportunamente numerati e inventariati da Riccardo Rossi;

Serie II: materiale autobiografico relativo a 128 insegnanti e giunto come allegato agli stessi questionari;

Serie III: 213 audiocassette sulle quali sono registrati i colloqui-intervista realizzati con le maestre e i maestri in pensione nel corso della fase preparatoria del questionario (la serie II e la serie III sono state curate da Angelica Pecchioli).


Il fondo Marcello Dei presso l'Archivio di Stato di Firenze

 

Ersilia Pollice con il marito Bepi Benini, Garda 1956

Sopra: Ersilia col marito Bepi Benini nella loro casa in affitto (Garda, 1956).


Sotto: pagine autobiografiche di Ersilia Benini Pollice.
Emergono l’amore per l’impegno, le emozioni e i sentimenti di una giovane maestra
VAI A IMMAGINE INGRANDITA VAI A IMMAGINE INGRANDITA