VITTORIA CONTINI BONACOSSI
(1871 - 1949)

Vittoria Contini BonacossiVittoria Galli nacque a Robecco d'Oglio, in Lombardia, nel 1871. Nel 1897 incontrò Alessandro Contini Bonacossi, che sposò nel 1899.
Vissero a lungo in Spagna, prima a Barcellona, poi a Madrid. Intorno al 1910 fecero ritorno in Italia, stabilendosi a Roma. Nel 1930 si trasferirono infine a Firenze, a "Villa Vittoria".
Dal loro matrimonio nacquero Alessandro Augusto (Sandro) ed Elena Vittoria (Vittorina).

Dotata di grande e intelligente intuito e amore per l'arte, VIttoria seguì da vicino l'attività del marito, collezionista e mercante d'arte. Svolse con lui numerosi viaggi negli Stati Uniti d'America e in America Latina. Una parte della splendida collezione di arte italiana e spagnola da loro creata è stata donata allo Stato italiano ed è conservata presso la Galleria degli Uffizi.
Vittoria scrisse dei diari di viaggio, che sono stati in parte pubblicati (V. Contini Bonacossi, Diario americano 1926-1929, Siena - Prato, Gli Ori, 2007). Alcuni dei taccuini di cui si compongono i diari, editi e non, sono stati offerti in custodia all'Archivio di Stato di Firenze dagli eredi Ugo e Donatella Contini Bonacossi. Altri eredi conservano presso di sé i taccuini di loro proprietà.
I diari di Vittoria Contini Bonacossi sono documenti di interesse straordinario, la cui natura e il cui significato non sono riducibili a quelli che si attribuiscono di solito ai diari e, più in generale, alle scritture di carattere autobiografico. "Diari-lettera" li definisce efficacemente Fulvia Zaninelli introducendone l'edizione. Hanno infatti una doppia valenza documentaria e sono il frutto di un'invenzione geniale, quella con cui Vittoria Contini Bonacossi cercò di colmare per sé e per i figli e nipoti il vuoto dell'assenza, provocato dai suoi lunghi viaggi nell'America del Nord, come lei stessa scrisse più di una volta. I diari testimoniano anche il formarsi progressivo della collezione, le acquisizioni importanti, i contatti intrattenuti dai Contini Bonacossi con i massimi collezionisti americani.


I diari

Sono riconducibili a tre viaggi svolti negli Stati Uniti d'America da Vittoria Galli con il marito Alessandro Contini Bonacossi.

- Otto taccuini editi, numerati progressivamente dalla stessa Vittoria, dedicati ai figli e nipoti, ai quali venivano spediti una volta esaurite le pagine disponibili.
(25 nov. 1926 - 24 apr. 1927)
- Un diario inedito, in copia, dedicato da Vittoria al nipote Sandrino Contini.
(26 mar. - 7 apr. 1932)
- Due diari inediti - il II° e il III° di questo viaggio -, dedicati alla "figlia" Valentina Vannicelli, moglie di Sandro Augusto Contini Bonacossi.
(23 mag. - 8 lug. 1933)
 

 

I diari di viaggio di Vittoria Galli Contini Bonacossi - Inventario