Collaborazione con l'Archivio di Stato di Firenze (dal 1998)

Il Direttore dell'Archivio di Stato di Firenze
Roberto Fuda, responsabile degli Archivi della scrittura femminile

L'Associazione opera costantemente, in rapporto sinergico, con l'Archivio di Stato di Firenze per tutto ciò che riguarda l'acquisizione di archivi di scrittura femminile e per gli aspetti relativi alla guida ed indirizzo metodologico-archivistico delle varie attività organizzate. In particolare, sono state attivate tre linee di intervento:

- Acquisizione, donazione o deposito, in collaborazione con la Sovrintendenza Archivistica per la Toscana, dei fondi di scrittrici e donne di cultura di questo secolo non più viventi. In questo senso, sono già stati acquisiti e inventariati gli archivi di Helle Busacca, Rina Sara Virgillito e due carteggi di Sibilla Aleramo. Si sono inoltre ricevuti gli archivi di Letizia Fortini, Giuliana Corsini, il Fondo Dei -  Autobiografie di maestre nate entro il 1910, documenti dell'artista surrealista Leonor Fini, i diari di Vittoria Galli Contini Bonacossi.

- Sollecitazione, grazie ad esplicite richieste di adesione e a successivi contatti con scrittrici e donne di cultura viventi, all'affidamento delle proprie carte all'Archivio di Stato di Firenze. Hanno già consegnato le proprie carte Flora Wiechmann Savioli, Donatella Contini, Luisa Adorno, Grazia Livi, Franca Bacchiega. Hanno aderito al progetto e consegneranno il proprio archivio Teresa Mattei, Anna Maria Bartolini, Marisa Bulgheroni, Elena Gianini Belotti, la Fondazione Livia Benini, il Club Firenze del Soroptimist International.

- Ricostruzione attraverso una consapevole opera di ricognizione di archivi che sono già parzialmente dispersi o rischiano di esserlo. In questo senso, Rosalia Manno Tolu ha ricostruito l'archivio della gallerista Fiamma Vigo.

- Orientamento teorico e metodologico ai temi dell'inventariazione e costruzione di guide-inventario della scrittura femminile come da programma del Progetto Strategico dell'Università degli Studi di Firenze e del Progetto con la Regione Toscana.


Archivio per la Memoria e la Scrittura delle Donne