Narrazioni dell'io: cantiere aperto
Maggio - ottobre 2008

L'Archivio per la memoria e la scrittura delle donne e l' Archivio di Stato di Firenze aprono un cantiere di incontri interdisciplinari (in una intersezione di sguardi: storico-archivistico, letterario, antropologico, psicoanalitico, per immagini) sui modi e le forme della comunicazione e dell'autorappresentazione delle donne dal XIX al XXI secolo: diari, lettere, autobiografie, autonarrazioni, blog, documentari, interviste, storie di vita, che mostrano il complesso mescolarsi di proiezione e introiezione, di confessione e fiction. Grafie del sé, una plurisecolare negoziazione e legittimazione dell'identità: un soggetto gendered in progress.
Una delle funzioni principali del gruppo di lavoro è quella di promuovere una riflessione puntuale sul ricco materiale individuato dal censimento, presentato e discusso analiticamente nei due volumi di Carte di donne, usciti per le Edizioni di Storia e Letteratura, a cura di Alessandra Contini e Anna Scattigno

Il laboratorio aperto, si è inaugurato con il "convegno a puntate" di maggio-giugno con un programma, messo a punto da un ampio comitato scientifico, formato da:
Anna Bellinazzi, Enza Biagini, Pietro Clemente, Maria Teresa Colonna, Giovanni Contini, Irene Cotta, Maria Fancelli, Elisabetta Insabato, Gloria Manghetti, Rosalia Manno Tolu, Ernestina Pellegrini, Anna Scattigno, Gabriella Zarri.


Archivio per la Memoria e la Scrittura delle Donne