ARCHIVIO PER LA MEMORIA E LA SCRITTURA DELLE DONNE
'ALESSANDRA CONTINI BONACOSSI'

www.archiviodistato.firenze.it/memoriadonne


Sui generis 2011. Memoria e voce delle donne
Incontri Scritture Poesia Video Musica Danza Teatro

30 marzo – 2 aprile 2011
Museo Marino Marini, Firenze


Percorso audiovisivo - “Diari e memorie”:

Donatella Contini
da: Padri e figlie


DONATELLA CONTINI (1830-856)

Scrittrice, è nata a Roma e vive a Firenze. Ha esordito sedicenne su “Il Selvaggio” di Mino Maccari. Ha pubblicato varie raccolte narrative e una decina di pièces teatrali andate in scena, tra l’altro, a Firenze, Siena, Roma, Milano. Nell’atto unico Padri e figlie “sono in scena in “un oltretomba desolato come la vita che è stata”, Matilde, ultima figlia di Alessandro Manzoni, e Gertrude, la monaca dei Promessi sposi: la figlia carnale, morta tisica senza rivedere il padre, e la creatura di carta. “Entrambe”, scrive Marino Biondi, “pur nella morte, vive e cariche di una memoria inestinguibile, difendono il padre da cui sono state tradite e abbandonate”, in una specie di “doppia seduta di autoanalisi”, come nota Enza Biagini (da Scritture femminili in Toscana. Voci per un auto dizionario, a cura di Ernestina Pellegrini, Firenze 2006, p. 110).

Le citazioni del video sono da Donatella Contini, Padri e figlie, in Due atti unici, Firenze 1998.


 

Padri e figlie





Voce recitante: Angela Giuntini

Filmaker: Rocco Poiago






© Archivio per la memoria e la scrittura delle donne 'Alessandra Contini Bonacossi'

 

 

 

Elenco video