Identificazione


Giunta deputata alla riforma dei governi provinciali

1771 marzo 31 - 1774

Intestazioni:
   Regole SIASFi: Granducato di Toscana, Giunta deputata alla riforma dei governi provinciali (1771-1774)


Contesto politico-istituzionale di appartenenza:
Granducato di Toscana, principato lorenese, per il periodo: 1771 - 1774

Complessi archivistici prodotti:
Consulta poi Regia Consulta >> Prima parte >> Atti della Giunta deputata alla riforma dei governi provinciali

Descrizione


Il 31 marzo 1771 il granduca Pietro Leopoldo istituì una giunta con l'incarico di elaborare una riforma dei governi provinciali. La creazione della commissione era stata proposta nel 1769 da Pompeo Neri, che ne assunse poi la direzione, e caldeggiata dal conte di Rosenberg. I membri nominati dal sovrano furono, oltre a Neri, il senatore Piccolomini, l'auditore della Consulta Stefano Querci e il segretario Giuseppe Pelli. In particolare, la giunta fu incaricata di procedere alla razionalizzazione del sistema amministrativo e giudiziario periferico, puntando alla professionalità dei giusdicenti e scardinando perciò il tradizionale sistema di nomina per tratta o altra via onorifica sulla base del requisito della cittadinanza fiorentina. A questo scopo tra i suoi compiti fu incluso anche quello di esaminare i giusdicenti in carica che non fossero provvisti dei requisiti allora fissati ex novo, cioè formazione universitaria e compiuto tirocinio. Nel settembre 1772, inoltre, la giunta riorganizzò il compartimento dei tribunali dello Stato fiorentino che, pur mantenendo gli antichi nomi di podesterie e vicariati, furono trasformati in strutture circoscrizionali omogenee e con funzioni definite.
L'iniziativa rientrava nella più generale riforma dell'assetto del granducato cui Pietro Leopoldo e i suoi collaboratori si dedicarono soprattutto nel corso degli anni settanta e ottanta.

Informazioni sulla scheda

Bibliografia consultata:
Furio Diaz, Luigi Mascilli Migliorini, Il Granducato di Toscana. I Lorena, Torino, UTET, 1997, pp. 303-308

Giulio M. Manetti, La costituzione inattuata. Pietro Leopoldo Granduca di Toscana: dalla riforma comunitativa al progetto di costituzione, Firenze, CTE, 1991

Bernardo Sordi, L'amministrazione illuminata. Riforma delle comunità e progetti di costituzione nella Toscana leopoldina, Milano, Giuffrè, 1991, p. 35 e passim

Vieri Becagli, 'Stato e amministrazione nel Granducato di Toscana da Cosimo I a Pietro Leopoldo' in Becagli et al., Lezioni di storia toscana, Firenze, Le Monnier, 1981, pp. 31-32

Vieri Becagli, 'Pompeo Neri e le riforme istituzionali della prima età leopoldina' in Pompeo Neri. Atti del colloquio di studi di Castelfiorentino (6-7 maggio 1988)., a cura di Aldo Fratoianni, Marcello Verga, Castelfiorentino, Società Storica della Valdelsa, 1992, pp. 333-371

Redazione e revisone:
Valentina Baggiani, 02-SET-04, prima redazione
   



Siasfi - Sistema informatico dell'archivio di Stato di Firenze
© Archivio di Stato di Firenze. The content of this page is freely available, when used in non-profit publications and provided that the source is clearly quoted
Tuesday 12 December 2017 13:15:00